top of page

FONDAMENTALI


Durante un percorso di mental coaching è importante considerare l'apporto della psicologia transpersonale che ci aiuta a comprendere tratti della personalità della persona che abbiamo di fronte. Questi tratti, in moltissimi casi, sono sconosciuti all'interessato ma ne influenzano pesantemente il comportamento verso se stesso e verso gli altri.

Tra le moltissime tecniche in uso, personalmente mi avvalgo soprattutto di queste tre:


  1. archetipi

  2. sub personalità

  3. metodo enneagramma

ARCHETIPI:


Esistono tratti della personalità di ciascuno di noi, denominati “archetipi”.

In psicologia transpersonale( Hillman, Jung) , la teoria degli archetipi illustra varie connotazioni della personalità e varie fasi fasi della vita di una persona.

La vita viene intesa non come una linea retta, con un inizio ed una fine, ma come una spirale. Nella spirale si alternano le tre fasi principali della vita di una persona: partenza, viaggio e ritorno.

Queste tre fasi possono presentarsi a ciclo continuo nella vita di una persona.

Ad ogni fase della vita sono associati quattro archetipi.

SUB PERSONALITA'


L’Essere Umano affronta, durante la Vita, diversi traumi reagendo ad essi con

delle difese Psichiche.


Ci sono quattro stili difensivi, che sono appunto le Sub Personalità Primarie, che hanno uno spessore variabile a seconda della densità del nucleo di disagio che in qualche modo cerchiamo di tenere a bada. Il Nucleo di disagio può ndare dalla PATOLOGIA fino ad una “SANA GESTIONE”.


Spesso le sub-personalità sono un “vestito” troppo rigido che può essere alleggerito e quindi risolto, fortificando il “centro” ovvero il punto d’equilibrio (IO).


Esse rispondono a dei bisogni e stati ben determinati:


DEPRESSO >>>> ABBANDONO


SCHIZOIDE >>>> BISOGNO DI SOPRAVVIVENZA


ISTERICO >>>> BISOGNO DI RICONOSCIMENTO


OSSESSIVO >>>> BISOGNO DI SICUREZZA


Le nostre scelte di vita, inconsciamente, vengono fatte in base alle nostre SubP (ad es. il depresso cercherà sempre di evitare le situazioni di abbandono, e quindi rifuggirà le rotture).


Ci sono tre grosse esperienze che conducono alla formazione delle SubP: la nascita, il vissuto dell’infanzia (soprattutto quello di cui non abbiamo memoria), la morte. La Sub di Nucleo è quella più difficile da individuare se non attraverso un lavoro inconscio molto profondo e continuo. Quelle che riusciamo maggiormente a distingue sono le Sub che soprannomineremo Guardiane, che possono nel tempo mutare


Molto si può capire al riguardo osservando il nostro mondo relazionale. (fonte. University Coaching)


ENNEAGRAMMA

L'Enneagramma dei tipi psicologici è una "mappa" che descrive nove tipi di personalità - al di là di tutte le possibili differenze individuali - e i rapporti tra loro, e che consente di individuare le tendenze principali di carattere, visioni del mondo e attitudini, nonché le più probabili ipotesi evolutive, permettendo di accrescere le proprie possibilità di auto-comprensione e di trasformazione interiore, con i propri punti di forza e le proprie aree di miglioramento.


Ogni personalità rappresenta la cristallizzazione e l'irrigidimento delle difese infantili nel processo di adattamento precoce con l'ambiente e si struttura attorno a un nucleo emozionale ("passione" dominante), un nucleo cognitivo ("fissazione" dominante) e un nucleo che riguarda la sfera degli istinti che regolano l'attività umana (istinto di conservazione, sociale e sessuale).


Più che una mera classificazione, l'enneagramma è un modello dinamico in cui ogni enneatipo racchiude le potenzialità di tutti gli altri, anche se per ogni persona è riscontrabile un'identificazione più forte con un certo tipo. È importante sottolineare che non esiste un enneatipo migliore di un altro, o più fortunato in termini di risorse personali: nella dinamica dell'enneagramma sono tutti ricchi di potenzialità e, a seconda della propria evoluzione o involuzione, tendono verso un certo tipo di positività o di negatività caratteristiche.

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page